Search
Monday 21 August 2017
  • :
  • :

statuto

Statuto del Partito della Sinistra Europea

Testo integrale dello statuto, come è stato adottato alla fondazione Congresso della Sinistra Europea a Roma, 9 maggio 2004, con le modifiche approvate dal 2 ° Congresso di Praga, Novembre 2007, dal 3 ° Congresso di Parigi, il 5 dicembre, 2010, nonché dal 4 ° Congresso a Madrid il 14 dicembre 2013.

 

Preambolo

Uniamo i partiti democratici della alternativo e sinistra progressista sul continente europeo che si sforzano per la trasformazione costante dei rapporti sociali di oggi in una società pacifica e socialmente giusta sulla base della diversità delle nostre situazioni, le nostre storie ei nostri valori comuni.

Pertanto ci si riferisce ai valori e alle tradizioni del movimento socialista, comunista e del lavoro, del femminismo, il movimento e il sesso femminista uguaglianza, del movimento ambientale e dello sviluppo sostenibile, della pace e della solidarietà internazionale, dei diritti umani, l’umanesimo e antifascismo, di pensiero progressista e liberale, sia a livello nazionale che internazionale. Lavoriamo insieme nella tradizione delle lotte contro lo sfruttamento capitalistico, distruzione ecologica, l’oppressione politica e le guerre criminali, contro il fascismo e la dittatura, nella resistenza al dominio patriarcale e la discriminazione contro “gli altri”.

Difendiamo questa eredità del nostro movimento che ha ispirato e ha contribuito a garantire le certezze sociali di milioni di persone. Manteniamo la memoria di queste lotte vivi tra i sacrifici e le sofferenze nel corso di queste lotte. Lo facciamo in disputa senza riserve con antidemocratiche, pratiche e crimini stalinisti, che erano in contraddizione assoluta agli ideali socialisti e comunisti.

Gli sviluppi politici ed economici nelle società capitaliste, all’inizio del 21 ° secolo creano la necessità e la possibilità per le parti della sinistra, i movimenti democratici e le forze sociali alternative, quando si lavora fuori e realizzare alternative sociali non solo per tener conto di tutti aspetti della globalizzazione e dell’internazionalizzazione. L’Europa come un nuovo spazio per l’integrazione di sempre più paesi in Oriente e in Occidente, in Nord e Sud è al tempo stesso un’opportunità e una sfida per riprendere l’iniziativa politica per le forze di sinistra. Vogliamo e dobbiamo unire più strettamente il nostro lavoro a questo livello politico con le attività sociali dei soci e simpatizzanti delle organizzazioni di partito all’interno delle comunità, le regioni e gli stati nazionali.

Noi stiamo facendo in netto rifiuto e lo sviluppo di una alternativa al capitalismo e ai gruppi egemoni finanziari con i suoi tentativi in tutto il mondo di spingere attraverso politiche neoliberiste nella vita quotidiana dei popoli da parte delle cosiddette élites politiche ed economiche.

E vogliamo e dobbiamo fare in modo di non essere una forza privo di contraddizioni, avere opinioni divergenti su molte questioni. Ma siamo uniti nel combattere l’immobilismo politico e prendendo parte a lotte comuni per un’alternativa che ha la libertà, l’uguaglianza, la giustizia e la solidarietà come i suoi obiettivi.

Con questo approccio internazionale dichiariamo:

· La sinistra è disposto ad assumersi la responsabilità in Europa e nel mondo per la sagomatura delle nostre società, di elaborare alternative politiche, promuoverle tra il pubblico e per vincere le maggioranze richieste.

· Internazionalizzazione liberale e la globalizzazione sono fenomeni della natura, ma il risultato di sviluppi politici e di decisioni. Quindi ci troviamo di conseguenza contro la politica neoliberale di trattare con queste sfide, contro la guerra e la militarizzazione.Proprio ora il coraggio e la fiducia deve essere data alla gente che il mondo non è una merce, che un nuovo mondo di pace, democrazia, sostenibilità e solidarietà è possibile.

 

1. Disposizioni generali, composizione e appartenenza

 

Articolo 1

Il “Partito della Sinistra Europea”, abbreviato qui per “Sinistra Europea” (EL) è un flessibile, associazione decentrata di partiti di sinistra europei indipendenti e sovrani e organizzazioni politiche che funziona sulla base del consenso.

 

Articolo 2

· I membri fondatori della Se sono socialisti, comunisti, partiti di sinistra democratici rosso-verde e altri degli Stati membri e dei paesi associati dell’Unione Europea (UE) che stanno lavorando insieme e stabilire varie forme di cooperazione a tutti i livelli della politica attività in Europa sulla base degli accordi, principi fondamentali e gli obiettivi politici fissati nel suo programma politico (manifesto). L’accordo sullo statuto della sinistra europea è requisito indispensabile per l’adesione al Partito della Sinistra Europea.

· L’adesione alla Se è aperta a qualsiasi partito di sinistra e di organizzazione politica in Europa, che è d’accordo con gli obiettivi ei principi del programma politico (manifesto) e accetta questi statuti. La loro adesione è concessa con decisione dei soci.

· Altri partiti e organizzazioni politiche possono richiedere lo status di osservatore o potrebbero essere invitati dai membri di diventare osservatori della EL.

 

Articolo 3

La Sinistra europea è composta dai seguenti soggetti:

· Partiti e organizzazioni politiche con pieni diritti

· Partiti o organizzazioni politiche osservatori

 

Articolo 4

Il partito del EL ottiene un nome ufficiale in ciascuna delle lingue ufficiali dell’Unione europea, nonché nelle lingue ufficiali degli stati in cui esistono partiti membri EL.

I nomi sono:

· “Partit de L ‘Esquerra Europea” o “Esquerra Europea” o “EE” in catalano

· “Strana evropské Levice” o “Evropská Levice” o “EL” in ceco

· “Partito della Sinistra Europea” o “Sinistra Europea” o “EL” in inglese

· “Euroopa Vasakpartei” o “Euroopa Vasak” o “EV” in Estonian

· “Parti de la Gauche Européenne” o “Gauche Européenne” o “GE” in francese

· “Partei der Europäischen Linken” o “Europäische Linke” o “EL” in tedesco

· “Κομμα της Ευρωτταικης Αριστερας” oder “Ευρωτταικη Αριστερα” o “EA” in greco

· “Európai Baloldali parte” o “Európai Bal” o “EB” in Ungherese

· “Partito della Sinistra Europea” o “Sinistra Europea” o “SE” in italiano

· “Partido da Esquerda Europeia” o “Esquerda Europeia” o “EE” in portoghese

· “Partidul Stîngii Europene” o “Stinga Europeana” o “SE” in rumeno

· “Európska ľavicová strana” o “Európska Lavica” o “EL” in slovacco

· “Partido de la Izquierda Europea” o “Izquierda Europea” o “IE” in spagnolo

· “Partidul Stîngii Europene” o “Stinga Europeana” o “SE” in moldavo, rispettivamente in lingua rumena,

· “Avrupa Sol Partisi” o “Avrupa Sol” o “ASP” in lingua turca,

· “Партыя Eўрaпейскіх лeвых” o “Eўрaпейскія лeвыя” o “EЛ” in lingua bielorussa,

· “Europese Linkspartij” o “Europees Link” o “EL” in lingua Vlamish,

· “Европейската лява партия” o “Европейската левица” o “ЕЛ” in lingua bulgara,

· “Euroopan vasemmistopuolue” o “Euroopan vasemmisto” o “EV” in lingua finlandese,

· “Europaeisk Venstreparti” o “Europaeisk Venstre” o “EV” in lingua danese,

· “Europeiska vänsterpartiet” o “Europeiska vänstern” o “EV” in lingua svedese.

 

La sede giuridica della EL è a Bruxelles.

 

Articolo 5

Il EL ha lo scopo di:

· Contribuire ad un’azione politica comune della sinistra democratica e alternativa in Stati membri dell’UE, nonché a livello europeo;

· Promuovere l’emancipazione ecologica, il pensiero sociale,, amante della pace nonché democratico e progressista e di agire dei partiti, i loro membri e simpatizzanti, e quindi di rafforzare le azioni delle parti per lo sviluppo di emancipazione, democratica, la pace, sociale, ecologica e politiche sostenibili che è essenziale per trasformare le società e per superare il capitalismo di oggi;

· Utilizzare forme democratiche di lotta per il superamento rapporti capitalistici contemporanei;

· Consolidare la cooperazione dei partiti e delle organizzazioni politiche a tutti i livelli;

· Promuovere il confronto delle loro analisi e il coordinamento dei loro orientamenti a livello europeo;

· Cooperare con altre organizzazioni politiche a livello europeo che perseguono obiettivi simili;

· Promuovere un “lavoro di pubbliche relazioni europeo” che sostiene attivamente lo sviluppo di un’identità europea secondo i nostri valori e obiettivi;

· Cooperare nella preparazione delle elezioni europee e referendum in scala europea;

· Avviare, preparare e sostenere iniziative a livello europeo della EL e dei suoi partiti – insieme ad altri soggetti, party-reti e delle ONG;

· Tutte le decisioni riguardanti le scelte e gli atteggiamenti dei partiti membri o organizzazioni politiche nei loro paesi restano rigorosamente sotto la sovranità dei partiti nazionali.

Il EL sostiene l’uguaglianza piena di genere in tutti gli ambiti della vita quotidiana. Il femminismo, basato sull’integrazione di genere e di genere democrazia sono i principi di base per il funzionamento e lo sviluppo della EL.

 

Articolo 6

(1)
Un partito o organizzazione politica membro del EL con pieni diritti e doveri possono diventare qualsiasi parte sinistra o organizzazione politica che è rappresentato nel Parlamento europeo o nei parlamenti nazionali o nei parlamenti delle regioni resp. nelle assemblee regionali all’interno dei paesi membri dell’Unione Europea.

Negli Stati membri dell’UE senza livello regionale sarà sufficiente per un partito o organizzazione politica di avere rappresentanti a livello municipale, se un parlamento comunale rappresenti almeno il 20 per cento della popolazione del paese.

Partiti o organizzazioni politiche, provenienti da Stati membri dell’UE o non UE-Stati membri, possono diventare membri della sinistra europea con pieni diritti, indipendentemente se hanno la rappresentanza parlamentare su diversi livelli.

(2)
L’adesione alla Se non vieta l’appartenenza ad altre associazioni, anche al di fuori dell’Unione europea se il loro agire non è in contrasto con gli obiettivi ei principi della Se. La struttura del EL permette alle organizzazioni politiche che sono politicamente vicino al EL a partecipare alle sue attività in maniera flessibile. Se auspicabile per entrambe le parti, EL può stabilire un protocollo di cooperazione per questo scopo, e le rispettive organizzazioni hanno diritto alla denominazione “EL partner”. Il criterio principale è il consenso politico con le posizioni di base del EL; il processo decisionale all’interno del EL su questo tema segue le regole per la decisione sulle questioni di appartenenza.

(3)
Le richieste di adesione alla Se sono discusse e decise dal Consiglio dei presidenti e ratificate dal Congresso su proposta del comitato esecutivo, sulla base della richiesta, le regole e programma politico presentato dal richiedente. La decisione del Consiglio dei presidenti deve essere basata sul consenso.

(4)
Il / sospensione provvisoria temporanea dalla partecipazione in attività, o la cancellazione di appartenenza alla EL nel caso in cui un partito o organizzazione politica membro violi seriamente lo statuto e gli obiettivi politici vengono effettuate attraverso le stesse procedure come l’ammissione.

(5)
Le parti osservatori o organizzazioni politiche prendono parte alle riunioni, a cui sono invitati, in qualità di consulenti. Possono fare proposte al comitato esecutivo per l’esame e il processo decisionale.

(6)
i partiti o organizzazioni politiche che vogliono lasciare il EL devono dichiarare questo ufficialmente.

(7)
Il EL introduce la possibilità di adesione individuale come contributo al suo sviluppo futuro. Nei paesi in cui esistono partiti membri a pieno diritto o organizzazioni politiche ogni partito o organizzazione politica membro è libero di decidere di effettuare questa opportunità e di adottare – per il proprio paese – l’approccio più conveniente e metodi pratici. Secondo che le donne approccio e uomini residenti di uno Stato membro dell’UE può diventare singoli membri della EL.Nei paesi in cui esistono partiti membri a pieno diritto o organizzazioni politiche possono formare circoli di amicizia associati a questi partiti della sinistra europea. I cittadini di altri paesi europei associati all’UE possono anche richiedere adesione individuale. Essi possono aderire o creare un gruppo nazionale di singoli membri che chiedono lo status di osservatore in EL.

(8)

La fondazione politica a livello europeo Transform! Europe è affiliata alla EL.

2. Gli organi della Se e il processo decisionale

 

Articolo 7

La Sinistra europea ha i seguenti organi:

· Congresso

· Il Consiglio dei presidenti

· Il Comitato esecutivo

 

Modalità di lavoro

Articolo 8

· Il lavoro degli organi EL deve essere eseguita in modo aperto e trasparente, i suoi documenti devono essere pubblicati. I documenti e materiali EL sono forniti a tutti i partiti e le organizzazioni politiche.

· Per la modalità concreta di lavoro di tutti gli organismi, nonché regolamenti riguardanti le regole del processo decisionale delle procedure devono essere elaborati e da adottare da questi organi su proposta del Consiglio dei presidenti.

· Il rispetto dei valori della democrazia genere la percentuale di donne in tutti gli organi (ad eccezione del Consiglio dei presidenti) deve essere del 50%.

· Essendo un’associazione pluralistica, atti del EL devono essere scelti che garantiscono i diritti delle diverse sensibilità.

Articolo 9

1. La Se si impegna a cooperare strettamente con i gruppi parlamentari della Sinistra in altri organismi e reti europee.

2.    Il EL stabilirà le forme di cooperazione con le organizzazioni giovanili della sinistra europea – sia in rappresentanza delle organizzazioni nazionali o regionali così come le strutture europee e altre reti internazionali.

 

il Congresso

Articolo 10

Il Congresso:

· Il Congresso approva e adotta i documenti fondamentali e lo statuto.

· Il congresso ratifica l’ammissione di partiti candidati o organizzazioni politiche.

Il Congresso:

· Elegge il presidente EL e vicepresidente / s sulla base di una proposta del
consiglio dei presidenti secondo un principio di rotazione;

· Elegge il tesoriere sulla base di una proposta del comitato esecutivo;

· Elegge il comitato esecutivo composto da due membri per ciascun partito in accordo con la nomina da ciascuna rispettiva parte membro;

· Elegge almeno tre e revisori dispari;

· Stabilisce in accordo con il Consiglio dei presidenti del piano d’azione;

· Decide dichiarazioni politiche della Se e raccomandazioni al Comitato esecutivo;

· Elabora orientamenti comuni per le elezioni del Parlamento europeo;

· Osservazioni sulla relazione di attività per il periodo precedente e sul programma per l’ulteriore lavoro presentato dal comitato esecutivo;

· Propone discussioni e / o all’interno dei partiti o organizzazioni politiche sugli sviluppi politici o domande particolari.

Articolo 11

Il Congresso si riunisce almeno una seduta ogni tre anni civili. E ‘convocata dal consiglio di amministrazione, che può anche decidere la convocazione di un congresso straordinario.

Prima di elezione al Parlamento europeo, un Congresso o Conferenza elettorale deve essere convocata almeno sei mesi prima delle elezioni europee.

Il Congresso si svolge alternativamente in diversi Stati membri dell’Unione europea o in Stati europei in cui esistono partiti membri o organizzazioni politiche.

Un Congresso può essere convocato su richiesta di almeno il 25% dei suoi delegati.

Articolo 12

Il Congresso è composto da:

12 delegati di ogni parte membro. La chiave per il numero di delegati viene deciso da ogni congresso del prossimo Congresso.
I delegati sono eletti dai loro partiti rispetto alla parità di genere, vale a dire con almeno il 50% delle donne.
La chiave per il numero di delegati al Fondazione Congresso è fissato di comune accordo del Consiglio dei presidenti. Parti non devono utilizzare il numero totale dei delegati.

Tutti gli altri partecipanti sono osservatori senza diritto di voto: vale a dire:

· Rappresentanti delle parti osservatori resp. organizzazioni

· I membri del comitato esecutivo, non essendo i delegati

· Invitati e gli ospiti, compresi i membri del gruppo parlamentare dei partiti di sinistra nel Parlamento europeo, nei parlamenti nazionali o in altri organismi europei resp. reti

Articolo 13

Inoltre, il Comitato esecutivo è permesso di invitare rappresentanti di altri partiti o organizzazioni al Congresso.

 

Il Consiglio dei presidenti

Articolo 14

Il Consiglio dei presidenti si riunisce almeno una volta all’anno.

I membri sono:

· I presidenti di tutti i partiti membri

· Il EL Presidente e Vice-presidente / s

Il Consiglio dei presidenti può invitare altri rappresentanti degli organi di EL o da El partiti membri resp. organizzazioni politiche a partecipare alle riunioni.

Per la preparazione della Fondazione Congresso EL un Consiglio preliminare dei presidenti composto dai presidenti di tutti i partiti membri si costruisce.

Articolo 15

Il Consiglio dei presidenti ha, per quanto riguarda il comitato esecutivo, il diritto di iniziativa e di avere obiezioni su importanti questioni politiche.

Il Consiglio dei presidenti adotta risoluzioni e raccomandazioni che sono passati per il comitato esecutivo e il Congresso.

Il Consiglio dei presidenti decide su richieste di adesione EL.

 

Il Comitato esecutivo

Articolo 16

Il Comitato esecutivo è composto da:

· Il Presidente e il Vice-presidente / s

· Il tesoriere

· Ulteriori membri eletti in base ad una chiave di due persone provenienti da ogni partito membro dal congresso in base al genere citato

· Il capo della segreteria (senza il diritto di voto)

Articolo 17

riunioni del Comitato esecutivo si svolgono almeno quattro volte l’anno.

La convocazione di una riunione del comitato esecutivo può essere chiesto da un partito o organizzazione politica membro.

Articolo 18

· Il Comitato esecutivo svolge le decisioni sulla base e orientamenti del Congresso e in conformità con il Consiglio dei presidenti

· Il comitato esecutivo è responsabile dell’organizzazione del lavoro quotidiano della EL.E ‘
responsabile della creazione, composizione e funzionamento del Segretariato. Il
Comitato esecutivo deve adottare le regole del proprio lavoro così come le regole del
lavoro del Segretariato.

· Determina gli orientamenti politici della Se tra i Congressi. Si propone, progetta e convoca iniziative politiche, per la EL, convoca conferenze o incontri tematici. Esso definisce i gruppi permanenti o di lavoro ad hoc, i cui responsabili sono da, e le cui attività sono fissati dal Consiglio.

· Il Comitato esecutivo convoca il Congresso, fissa le proposte per il tempo-tavolo e sede, e suggerisce le ordini permanenti e l’agenda.

· Il Comitato esecutivo è inoltre autorizzato a nome ad hoc gruppi ecc lavorare su questioni politiche speciali e domande in conformità con il piano di azione stabilito dal Congresso secondo il Consiglio dei presidenti.

 

il presidente

Articolo 19

Il presidente è eletto dal Congresso. Un candidato per il EL Presidente è presentato dal Consiglio dei presidenti Fino al prossimo Congresso. La candidatura deve seguire un principio di rotazione.

Su proposta del Consiglio dei presidenti del Congresso elegge uno o più vicepresidenti su base quota di genere.

Articolo 20

Nel caso in cui la carica di presidente è vacante prima del prossimo Congresso ordinario, il Comitato esecutivo può nominare un presidente ad interim fino al prossimo Congresso.

Articolo 21

Il presidente deve svolgere i seguenti compiti con l’aiuto della Segreteria:

· Gestire l’attività regolare e preparare le riunioni del comitato esecutivo

· Mantenere stretti rapporti con l’intero dirigenti principali delle politiche membri

· Lo sviluppo di stretti rapporti con tutti gli osservatori-parti

· L’esecuzione delle decisioni e rispettivi ordini del comitato esecutivo

· Mantenere il contatto del EL con gruppo parlamentare in cui ci saranno i deputati dei partiti di sinistra al Parlamento europeo e le altre istituzioni europee / internazionali ecc .;

· Rappresentare la Se nei contatti con i rappresentanti delle organizzazioni e istituzioni, comprese le autorità europee, sindacati, organizzazioni e associazioni non governative.

Il / supporto vicepresidente s / s il Presidente nell’adempimento dei suoi / sue funzioni.

 

il Segretariato

Articolo 22

La Segreteria esegue le decisioni degli organi EL. Si tratta di un cavo comitato ausiliario dal presidente. La sua composizione e il funzionamento sono di competenza del consiglio di amministrazione, compreso il finanziamento e il personale. In particolare è responsabile per:

• sostenere il presidente

• incontri preparazione e l’organizzazione

• mantenere contatti con i partiti e le organizzazioni politiche

• sostenere i gruppi di lavoro EL

• il mantenimento di relazioni con i media

• esecuzione degli archivi

• garantire la trasparenza di tutto il lavoro politico

• guidare i lavori della sede di EL

• riferire sul proprio operato ad ogni riunione del Consiglio esecutivo

3. le finanze del EL

Articolo 23

Il EL si finanzia da quote associative, contributi e sovvenzioni pubbliche.

Il comitato esecutivo approva il bilancio, come proposto dal tesoriere dopo la sua adozione nella riunione dei tesorieri dei partiti membri. Il bilancio deve essere preparato e approvato in conformità con i regolamenti e le norme in materia di finanziamento dei partiti politici a livello europeo.

4. Osservazioni generali

Articolo 24

Le modifiche del presente statuto e il Manifesto sono decise dal Congresso dopo un dibattito approfondito sulla questione all’interno di ogni partito membro. Se, a causa di cambiamenti nella legislazione europea, si pone un conflitto tra il presente statuto e le norme europee valide nel tempo che intercorre tra due Congressi, il Consiglio dei presidenti ha il diritto di adottare, sulla base delle proposte formulate dal Comitato esecutivo, i cambiamenti provvisori lo statuto, che la porterà a corrispondenza con le normative europee. Questi cambiamenti sono considerati temporanei, e la loro validità o il rifiuto sarebbero stati decisi dal prossimo Congresso EL.

 

Scioglimento della EL

Articolo 25

Lo scioglimento della EL richiede una decisione del Congresso. Tutte le attività del EL così come tutti gli obblighi dovrebbero al momento dello scioglimento essere divisi tra i partiti membri in base ai loro contributi finanziari.

 

disposizioni transitorie del congresso di fondazione

Articolo 26

Se non stabilito altrimenti tutte le norme degli statuti da parte della fondazione congressi sono serie preliminare fino alla prima regolare Congresso della EL. Durante questo periodo tutte le parti hanno la possibilità di ratificare l’adesione-stato espresso dagli organi di competenza di ciascuna delle parti in conformità ai loro statuti nazionali del partito.

Durante questo periodo il Consiglio dei presidenti ottiene particolare responsabilità di garantire tutti gli aspetti di un ulteriore sviluppo della EL, in stretta collaborazione con il comitato esecutivo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi