Alla luce del ‘no’ al referendum italiano sulla riforma costituzionale, due dei deputati GUE / NGL hanno salutato il risultato come una vittoria per i diritti democratici nell’UE:

Eleonora Forenza, non ha dubbi sul significato di questo voto:

“Questa vittoria è un grande successo per la nostra Costituzione antifascista nata dalla resistenza durante la seconda guerra mondiale. Si tratta di un grande risultato per iniziare il processo di cambiamento dell’Europa. Ora è il momento di applicare correttamente e riaffermare la nostra Costituzione”.

“Inoltre, con questo voto, le costituzioni dell’Europa meridionale hanno vinto contro Wolfgang Schäuble, JP Morgan e tutti coloro che sostengono politiche di austerità”, ha aggiunto.

Curzio Maltese ha commentato:

“Oggi è il giorno più importante nella storia della nostra nazione dal referendum costituzionale del 1946 che ha creato la Repubblica italiana.”

“E ‘un grande risultato: un voto contro l’establishment italiano e internazionale – Merkel, Juncker, Schulz, agenzie di rating, il Wall Street Journal e il Financial Times – che hanno sostenuto riforme volte a rovesciare i diritti democratici e costituzionali in Europa, a partire da l’Italia “, ha concluso l’eurodeputato italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fill out this field
Fill out this field
Inserire un indirizzo email valido.

Menu